LA Radio del Regno
classical radio
Radio Pink Floyd

Agosto 2018
LunMarMerGioVenSabDom
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Calendario Calendario

Ultimi argomenti
» Al BAR del Regno
Sab 18 Ago 2018 - 10:03 Da telemaco

» Message Board
Sab 16 Giu 2018 - 20:50 Da telemaco

» La Stanza della Musica
Mer 13 Gen 2016 - 10:02 Da rextiffany

» Best Videos - I migliori videoclip di sempre
Mer 7 Gen 2015 - 9:03 Da QueenMillennia

» Gattilicious =^.^=
Mer 3 Dic 2014 - 11:36 Da rextiffany

» Al BAR del Regno
Mar 23 Set 2014 - 20:24 Da mariomorelli

» L'angolo della poesia
Mer 30 Lug 2014 - 8:25 Da varanasy

» Rock in Roma 2014
Dom 20 Lug 2014 - 18:52 Da QueenMillennia

» Drinks, liquori, cocktails
Mer 25 Giu 2014 - 10:12 Da rextiffany

Visitatori

Meteo

Gli antipasti

Andare in basso

Soutè di cozze e vongole

Messaggio Da QueenMillennia il Sab 5 Mar 2011 - 15:57

SOUTE' DI COZZE E VONGOLE
(variante in bianco)

------------------------------------------------------------------------------------------------------

1 kg di cozze
1 kg di vongole veraci
olio q.b. a lubrificare in abbondanza il tegame/padella
2 spicchi di aglio
1-2 cornetti di peperoncino
1/2 bicchiere di vino bianco
pepe fresco macinato a piacimento
prezzemolo fresco tritato, 2-3 cucchiai abbondanti

------------------------------------------------------------------------------------------------------


Utilizzare possibilmente le cozze già pulite, altrimenti strappare i barbigli e raschiare la superficie con un raschietto di metallo, sotto l'acqua corrente.

Tenere le vongole a mollo qualche ora per spurgarle della sabbia intrappolata all'interno.

Mettete i molluschi a scolare in uno scolapasta.

Se non amate troppo l'aglio mettete 3 spicchi interi, anziché 2, a soffriggere nell'olio. A me piace, perciò i 2 spicchi li passo nello spremiaglio e soffriggo i pezzetti.

Se amate il peperoncino fate a striscioline 1 cornetto e lo soffriggete con l'aglio, altrimenti, per dare profumo, ma non il sapore piccante, lasciatelo intero.

L'aglio va soffritto a fuoco basso.

Appena l'aglio si "asciuga" sui bordi (i bordi dei pezzetti diventano più netti, gli spicchi interi cominciano a dorarsi in superficie), buttare nel tegame o nella padella (io uso il wok, fantastico per 'ste robe) le cozze e le vongole e alzare la fiamma al massimo.

Girare diverse volte i molluschi, meglio con una paletta, ma va bene anche il cucchiaio di legno, in modo che tutti vengano a contatto con l'olio.

Appena i molluschi cominciano ad aprirsi, vesare lungo i bordi del tegame/padella/wok il vino bianco e macinare il pepe sopra i molluschi.

Girarli ancora per bene e lasciare che si aprano del tutto.

Il segreto perché il sauté venga gustosissimo è togliere i molluschi immediatamente dopo l'apertura. Poiché non si aprono tutti allo stesso tempo, vanno tolti man mano che si aprono, con una schiumarola, e posti in una capiente terrina/insalatiera a parte.

Si aprono per prime le cozze, ma quelle è bene lasciarle cuocere ancora 1-2 minuti prima di toglierle dal fuoco. Le vongole possono essere tolte subito dopo l'apertura.

Quando tutti i molluschi aperti sono stati tolti dal tegame, spegnere il fuoco e versare molto lentamente sui molluschi il liquido di cottura. L'aglio, gran parte del pepe ed eventuale sabbia residua resteranno nel tegame/padella/wok.

Spolverate i molluschi col prezzemolo (eventualmente con altre striscioline di peperoncino) e girateli ancora, in modo che tutti vengano a contatto col sugo di cottura.

Servire da soli o su crostini di pane.

Buon appetito!


Ultima modifica di QueenMillennia il Sab 5 Mar 2011 - 16:13, modificato 1 volta
avatar
QueenMillennia
Admin

Messaggi : 3938
Data d'iscrizione : 31.01.11
Età : 41
Località : Roma

http://queenmillennias.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

spostainantipasti

Messaggio Da QueenMillennia il Sab 7 Mag 2011 - 7:47

CASATIELLO


Ingredienti per 1 grande o 3 piccoli:


Per l'impasto:

750gr di farina tipo 0
25gr di lievito
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaio raso di pepe
1 cucchiaio di strutto
1 cucchiaio di olio d'oliva
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
2 cucchiai di pecorino grattugiato


Per la farcitura:

200gr di provolone dolce
200gr di provolone piccante
1 salamella piccante tipo Napoli (quelle piegate a ferro di cavallo)


Per la guarnizione:

5 o 9 uova (3 uova per ogni casatiello piccolo)


1) spezzettare il lievito e scioglierlo in un bicchiere di acqua tiepida

2) formare una fontana con la farina e versare nel cratere il sale, lo zucchero, il pecorino, il parmigiano, il pecorino, il pepe, lo strutto e l'olio.

3) versare lentamente sugli ingredienti l'acqua col lievito, rimestando energicamente con una forchetta. L'impasto sarà disomogeneo e grumoso. Ci andrà aggiunto circa un altro bicchiere di acqua tiepida, ma sempre poca per volta, rimestando energicamente, finchè l'impasto non potrà essere lavorato con le mani, per diversi minuti, fino ad assumere una consistenza liscia ed elastica.

nota: se l'impasto si sgretola vuol dire che è troppo secco e ha bisogno di altra acqua, ma non deve mai diventare troppo appiccicoso. Nel caso in cui fosse troppo appiccicoso, basterà aggiungere un altro po' di farina. Il modo migliore per incorporare dell'altra farina è versarne un po' in una ciotola e schiacciare più volte l'impasto sul fondo, in modo che l'impasto stesso prenda solo la farina di cui ha bisogno. Provare per credere Wink

4) lubrificare con qualche goccia d'olio le pareti di una terrina, grande almeno 3 volte l'impasto, rotolarci 2-3 volte l'impasto finchè tutta la superficie sia lubrificata, coprire la terrina con un panno da cucina e lasciar lievitare per 1-2 ore, preferibilmente in un luogo caldo e umido, finchè non abbia almeno raddoppiato il volume.

5) nel frattempo che l'impasto lievita, tagliare a cubetti di circa 1 cm il provolone e il salame (questa è la parte più facile, ma più noiosa di tutto il procedimento)

nota: per chi non ama il piccante, si potrà usare solo del provolone dolce e un salame non piccante, o mischiare due tipi di salame, metà e metà, per un sapore meno forte.

6) quando l'impasto, dopo un po' di volte che lo controllate, vi sembra non crescere più, toglietene circa 1/4 e mettetelo da parte, poi stendete il resto su una spianatoia, sulla quale avrete sparso un velo di farina.

7) quando avrete ottenuto un rettangolo, il più grande e sottile possibile (non troppo sottile, però, altrimenti i cubetti della farcitura lo romperanno), spargete gli ingredienti a cubetti su tutta la superficie e spolverizzate con altro pepe.

8 ) arrotolate l'impasto su se stesso, come si fa con lo strudel o la girella e poi chiudetelo a ciambella.

9) disponete le uova sulla ciambella, fissandole con delle striscioline di pasta, che ricaverete dall'impasto messo da parte in precedenza, passando le striscioline a croce sulle uova, poi mettere il tutto di nuovo a lievitare per circa 1 ora.

10) mettete il casatiello nel forno già caldo a 180° e lasciatelo cuocere per circa 45min-1ora, finchè la superficie assumerà un bel colorito dorato.






Per le illustrazioni dei vari passaggi vi rimando al sito ufficiale, casatiello.it
http://www.casatiello.it/ricetta-casatiello.htm
avatar
QueenMillennia
Admin

Messaggi : 3938
Data d'iscrizione : 31.01.11
Età : 41
Località : Roma

http://queenmillennias.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Gli antipasti

Messaggio Da telemaco il Mar 31 Mag 2011 - 19:29


QueenMillennia ha scritto:SOUTE' DI COZZE E VONGOLE



avatar
telemaco

Messaggi : 4500
Data d'iscrizione : 03.05.11

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli antipasti

Messaggio Da QueenMillennia il Mar 30 Ott 2012 - 8:05

INSALATA DI POLPO

1 polpo verace grande (>1kg)
1 limone
sale
pepe
prezzemolo


Ricetta infinitamente semplice, ma gustosissima.

Fresco o surgelato, purché sia eviscerato, mettete il polpo a bollire in una pentola con abbondante acqua, senza né sale né aromi di alcun tipo. Vanno immersi prima i tentacoli nell'acqua già bollente. Appena i tentacoli si arricceranno col calore, immergete il resto del polpo, che deve essere completamente ricoperto dall'acqua.

Il giusto tempo di bollitura è di 20 minuti per ogni mezzo kg di polpo, quindi, se il polpo è da 1kg, dovrà bollire almeno 40 minuti, se è di 2kg, 1h e 20', ecc.

Al termine della cottura, lasciate intiepidire il polpo nella propria acqua, poi tagliatelo a pezzi non troppo grandi (2-3cm).

Mettete i pezzi di polpo in una terrina e aggiungete sale, pepe e succo di limone a piacere, spolverando il tutto con il prezzemolo tritato.

E' buonissimo sia caldo che freddo!






_________________
°QueenMillenni
avatar
QueenMillennia
Admin

Messaggi : 3938
Data d'iscrizione : 31.01.11
Età : 41
Località : Roma

http://queenmillennias.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli antipasti

Messaggio Da Iaco il Mar 30 Ott 2012 - 20:50

mia mamma gli mette le patate bollite e sottaceti

TROPPO BBBUONO

slurp slurp slurp slurp slurp
avatar
Iaco

Messaggi : 3870
Data d'iscrizione : 25.02.11
Età : 55
Località : torino

https://www.youtube.com/user/IACOVIK?feature=mhee#p/f

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli antipasti

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum